Background Image

Edgard Pillet

"L’uomo che sceglie i cammini di libertà incoraggia la frenesia di una vita golosa."

Pic

Note di biografia

Edgar Pillet è stato allievo della Scuola di Belle Arti di Bordeaux nel 1928 e di quella di Parigi nel ’31. La sua attività artistica è importante negli anni del dopoguerra. Segretario Generale della rivista “Art d’aujourd’hui” (Arte d’oggi), collabora parallelamente alla “Gazette des Lettres”. Con Jean Dewasne, fonda l’Atelier d’Art Abstrait (Académie de la Grande-Chaumière, Paris, 1950); questo luogo eserciterà una grande influenza sui giovani artisti dell’epoca.
Nel 1951 realizza “Genesi”, un film astratto. Pillet si stabilisce per un lungo periodo negli Stati Uniti dove diventa professore all’Università di Louisville nel Kentucky, poi all’Art Institute di Chicago.
Pittore, scultore, architetto, incisore, autore di murales, decoratore, creatore di arazzi, Pillet partecipa ad un gran numero di esposizioni collettive e personali in Francia ed all’estero. Riceve numerosi premi di rilievo e riconoscimenti.
Prima di ispirazione neo-cubista, intorno al 1948 avviene la sua evoluzione verso l’astrazione. E’ stato fuori di dubbio uno dei primi promotori dell’astrazione geometrica, alla quale rimarrà sempre in qualche modo fedele. Di elaborazione spesso severa, le sue opere presentano una grande ricchezza inventiva. Il cerchio, simbolo astratto del sole ricorre frequentemente nel suo lavoro; Pillet raggiunge la sua maturità con i suoi caratteristici rilievi vuoti (“i Creusets”), cui si addice la sobrietà della monocromia. 
L’impegno di Pillet nell’Arte, in tutte le sue espressioni, è esistenziale. Uomo di grandi curiosità, è un artista sempre alla ricerca del divino. Nato nella Gironda nel 1912, Edgar Pillet si è spento a Parigi nel 1996.

Manifestamente artisti

L'arte e gli artisti si mettono in mostra : manifesti, gallerie, musei, esposizioni personali o collettive. Sui muri o nelle vetrine, sagge o ribelli, i manifesti avvertono, commentano, mostrano. Alcuni sono stati composti da un artista in occasione di un avvenimento particolare, altri, austeri, non hanno che la lettera.Alcuni sono stati creati con la tecnica litografica, la maggior parte sono delle semplici riproduzioni offset. Numeroso sono quelli che amano collezionare questi rettangoli d'arte, su carta lucida o opaca, monocrome o con differenti colori, con molte parole o quasi mute. Vi presentiamo riuniti qui di seguito i manifesti (francesi e stranieri) in omaggio agli artisti presenti sul nostro sito (327 ). Tra questi ultimi, alcuni non hanno ancora il « loro manifesto », che viene quindi sostituito da un catalogo d'esposizione o da una rivista. Siamo felici di poter rendere omaggio, grazie a questa rubrica, alcune gallerie mitiche come Denise René, Louis Carré, Claude Bernard, Berheim Jeune, Maeght, Pierre Loeb e moltre altre ancora.

Pic

Cataloghi ragionati

Cataloghi ragionati
Le catalogue raisonné en cours de réalisation : https://edgardpillet.fr/index.php Tutti cataloghi ragionati

Tracce bibliografiche

Da leggere sull'artista :
  • « Edgard Pillet », Julien Alvard, Collection Prisme, 1952
  • « Divergences », R.V. Gindertael, cat. d'expo., Galerie Arnaud, 1954
  • « Edgard Pillet », Roger Bordier, José-A. Franca, Ed. G. Fall, Paris, 1967
  • « Collection of the Esther and Jalo Sithola », collectif, Alvaar Alto museo, 1992
  • « Edgard Pillet, Creusets et Plumes », S. Guillaume, Coll. Tambour de soie, Paris, 1995
  • « Edgard Pillet », Françoise Monnin, Ed. Fall, Paris, 1996
  • « L'œuvre d'E. Pillet », D.E.A. d'histoire de l'Art, M. Ducourant, Paris IV Sorbonne, 1999
  • « Edgard Pillet », Serge Lemoine, Marc Ducourant, Ed. RMN, 2001
  • « Edgard Pillet et l'Amérique », F. Monnin, Ed. La Livre d'Art Iconofolio, 2014
  • « Edgard Pillet - Du village natal à l'Abstraction », V. Auriol, Ed. Libre Label, 2018
Da leggere dell'artista :
  • « Manifeste pour un Atelier d'Art Abstrait », Parisi, 1950
  • « Beata solitudine », Ville Gardini, Gorlich Editore, Milano, 1970
Sito web :
www.edgardpillet.fr/

Saperne un po' di più :


Movimenti dell'arte

+ SCUOLA DI PARIGI / 1945-1960 / Di molto numerosi artisti hanno fatto parte della scuola di Parigi.
+ NUOVE REALTA / 1946-1956 / Etienne Béothy, Marcelle Cahn, ecc.
+ SCULTURA MODERNA / 1930-1970 / William Kenneth Armiage, Constantin Brancusi, Anthony Caro, Naum Gabo, Pablo Gargallo, Isamu Noguchi, ecc.
I movimenti dell'Arte

Vedere e scoprire

Oltre alle opere attualmente in stock, mi è sembrato utile di darli a vedere o conoscere altre opere degli artisti rappresentati nella galleria. Queste parti, oggi vendute o ritirata della vendita, sono state nello stock della galleria in un passato recente.

Questa pagina permetterà certamente ad alcuni uni fra voi di mettere un'immagine su un titolo o l'inverso, ad altri semplicemente di scoprire un po'più sull'opera di tale o tale artista, o semplicemente per il piacere degli occhi !

Vedere e scoprire